Calcimax

CALCIMAX

Il calcio nei vegetali

La funzione principale del calcio nella pianta è quella di assicurare la stabilità strutturale e fisiologica dei suoi tessuti. Questo si ottiene in vari modi: il calcio viene depositato nelle pareti cellulari sotto forma di carbonato di calcio (strutturale); il calcio è legato all’ossalato nelle cellule floematiche della pianta, garantendo che tale struttura sia stabile per il trasporto dei nutrienti; il calcio viene depositato sotto forma di sale di calcio-magnesio nei semi dei frutti; la crescita di nuove radici richiede l’assorbimento continuo di calcio per lo sviluppo di radici robuste

Il boro nei vegetali

Il boro ha un ruolo importante nel processo di fecondazione in quanto agisce sulla germinazione e sulla fertilità del polline, inoltre facilita il trasporto degli zuccheri e migliora la traslocazione del calcio all’interno dei frutti.

Caratteristiche

CALCIMAX è un chelato organico ottenuto facendo reagire il calcio con derivati dei carboidrati i quali sono facilmente riconosciuti dalla pianta e quindi facilmente assimilabili e traslocabili all’interno del vegetale. La presenza del Boro è giustificata dal fatto che è un elemento che già naturalmente migliora la traslocazione del calcio nei frutti per cui potenzia ulteriormente le caratteristiche di CALCIMAX. Oltre ad esplicare le funzioni sopra elencate del calcio all’interno del vegetale CALCIMAX è in grado di migliorare i processi biochimici legati alla neutralizzazione degli acidi organici e la regolazione dell’ assorbimento di Ferro e Azoto. Le carenze di Calcio si manifestano con caratteristiche depigmentazioni fogliari e arricciamenti del lembo fogliare soprattutto delle foglie più giovani. CALCIMAX è particolarmente indicato per trattamenti fogliari per prevenire o curare le carenze di calcio la frutticoltura, l’ orticoltura e la floricoltura ed il suo utilizzo permette di prevenire gravi fisiopatie. L’uso regolare di CALCIMAX previene la butteratura amara delle pomacee, il marciume apicale del pomodoro, la rugginosità di alcune varietà di nettarine, l’ imbrunimento e la necrosi marginale delle lattughe, il disseccamento apicale del cocomero, il marciume fisiologico del melone, il marciume apicale del peperone e della melanzana, il cuore nero e la spaccatura di sedano e finocchio.

Composizione:

Ossido di Calcio (CaO) solubile in acqua :      12 % (pari a 140 g/l)

Boro (B) solubile in acqua                          0,5% (pari a 6,5 g/l )

ALTRI COMPONENTI:

Derivati dei Carboidrati di origine vegetale

Carbonio organico di origine vegetale                   6,5%           confezioni disponibili da 1 kg e da 6 kg

 

Dosi e modalità d’impiego

COLTURA

DOSE

NOTE

Melo (Bitter Pit)

Pero

 

3- 5 ℓ /ha

Dalla fase di formazione del frutto effettuare interventi ogni 15-20 gg fino al periodo di pre-raccolta Per raggiungere massimo del risultato abbinare due trattamenti a partire da frutticino noce con FRUITBOOST a 3 lt/ha riducendo il dosaggio di CALCIMAX a 1,5-2 lt/ha

 

Agrumi

 

 

  5-7 ℓ/ha

Applicare in 1000 – 3000 l acqua/ha. Applicare al momento dell’allegagione.

Patata (Cuore cavo, Maculosità Bruna)

 

3-4   ℓ/ha

Applicare al germogliamento del tubero e in seguito 3 ulteriori nebulizzazioni a intervalli di 10 –14 giorni. Applicare in non meno di 500 l acqua/ha.

Pomodoro, Peperone

(Marciume Apicale)

 

3- 4 ℓ/ha

Applicare dalla prima allegagione e ripetere ad intervalli di 7 – 10 giorni. Applicare in non meno di 500 l acqua/ha.

Cucurbitacee

(Marciume Apicale)

 

3- 4 ℓ/ha

Applicare dalla prima allegagione e ripetere ad intervalli di 14 giorni. Applicare in non meno di 500 ℓ acqua/ha.

INSALATE

 

2- 3 ℓ/ha

Eseguire 2 - 3 interventi ad intervalli di 7 - 10 giorni. Applicare in non meno di 300 ℓ acqua/ha. Aggiungere un agente bagnante.

Sedano

(Cuore nero)

 

2- 3 ℓ/ha

Applicare ad intervalli di 7 giorni dopo l’attecchimento delle plantule trapiantate. Applicare in non meno di 300 ℓ acqua/ha.

DRUPACEE

Albicocco, Pesco, Susino, Ciliegio

 

3-5 ℓ/ha

 

Applicare dall’allegagione in 1 000 - 3 000 ℓ acqua/ha, ad intervalli di 14 giorni.

Eseguire 6 applicazioni. Per raggiungere massimo del risultato abbinare due trattamenti a partire da frutticino noce con FRUITBOOST a 3 lt/ha riducendo il dosaggio di CALCIMAX a 1,5 lt/ha

 

Vite

(disseccamento del rachide)

 

3-5 ℓ/ha

Effettuare 4 – 6 applicazioni a partire da dopo acinellatura. Applicare ad intervalli di 7 – 10 giorni in 1 000 ℓ acqua/ha.

Floreali e Ornamentali

2- 3 ℓ / ha.

Eseguire 2 – 3 applicazioni ad intervalli settimanali fino a quando scompaiono i sintomi. Effettuare una adeguata bagnatura delle piante.

IMPORTANTE: CALCIMAX è compatibile con la maggior parte dei fitofarmaci e concimi fogliari comunemente usati, ad eccezione di quelli ad alto contenuto di fosforo.
Non miscelare CALCIMAX con prodotti altamente alcalini come miscele solfocalciche o Poltiglia Bordolese.
Qualora venissero impiegati sistemi di irrigazione a pioggia, evitare di programmare l’irrigazione subito dopo l’applicazione del prodotto.
Non utilizzare in combinazione con acidificanti.